Sei qui:

Reflui Radioattivi

L’impianto di smaltimento dei reflui radioattivi è progettato per consentire il decadimento naturale dei radioisotopi provenienti dagli scarichi (WC, docce, lavandini) utilizzati in diagnostica o terapia nei reparti di Medicina Nucleare, fino al raggiungimento della concentrazione di attività prevista dalle vigenti normative per lo scarico in fognatura.

Il dimensionamento dell’impianto (volume e numero di vasche) dipende dall’attività e dall’emivita degli isotopi utilizzati nel reparto. Gli impianti prevedono sempre N. 2 Imhoff utilizzate in modo alternato per poter deviare l’ingresso sulla Imhoff di backup in caso di intasamento, una gestione delle vasche di decadimento in parallelo per poter escludere un elemento di decadimento in caso di guasto e permettere l’intervento di personale tecnico mantenendo l’operatività dell’impianto, ed un sistema di misura spettrometrico avanzato a risoluzione energetica configurabile per poter documentare sempre in modo chiaro, esaustivo ed insindacabile che gli scarichi sono stati effettuati nel pieno rispetto delle vigenti normative.

Il software di misura spettrometrico è totalmente integrato dal punto di vista funzionale con il software di gestione dell’impianto per evitare errori dell’operatore, che altrimenti potrebbe inavvertitamente effettuare la misura da una vasca e successivamente abilitare lo scarico in fognatura della vasca sbagliata.

Il PLC include la possibilità di gestione remota tramite VPN per permettere l’analisi ed assistenza remote, ed eventualmente la gestione remota dell’impianto da siti distanti esterni all’area ospedaliera.

* campi obbligatori

Nome *:

Cognome *:

Email *:

Telefono:

Richiesta:

Si prega di lasciare vuoto questo campo.

Inserisci il codice di sicurezza*:
captcha

Privacy*: